tic tac tic tac

ruenoirNon c’è tempo.
Non c’è tempo per?
Il tempo di ogni cosa, mischiato,
annulla il tempo
e opprime.
Chi si ribella
o soccombe
o s’addormenta.
Chi osserva sopporta
e ricomincia a camminare.
Un tormento illusorio come il tempo.
E le statue restano innalzate,
immutabili e precise.
I pavimenti si logorano invece.
L’ossigeno continua nonostante tutto a circolare.
La forza di raccogliere tutto il sensibile
e incanalarlo in un obiettivo è violenza,
inaudita, violenza all’anima,
tuttavia educativa e salvatrice.
Rabbia rimane nel flebile pianto senza lacrime,
attendendo il Consolatore.
Il Consolatore va oltre
e viene
perchè tutto è di Lui invocazione ed evocazione.

Rispondi