#AgereContra: la spiga benedetta

IMG_3238

– Ascolta bene… tu devi piegarti…il mento sul petto, il petto sul ventre e il ventre sulle ginocchia. Tenditi a toccar gli alluci, più in basso, sino in basso e sì lì ti spezzerò –

Come spiga, al flettersi si rialzava e pensava tra sè e sè che

se pur spezzarsi gli rimaneva, il cielo sarebbe stato ancora lì.

Oggi il grano è maturo e forse ancora non caduto…

a disobbedire fu quel tale

che senza prendersela troppo a male,

si piegò piuttosto in fretta

a snodar quella benedetta

di una spiga molto carica che non potè spezzarsi li.

E’ che il cielo in abbondanza fece piovere con clemenza

ed ancora in quel campo ci lavoran tutto il dì.

Bel timore per quel tale

che pensava tanto male

che nessun gli desse retta,

non sapeva infatti d’esser

lui la spiga benedetta.

 

Annunci

Rispondi