2009

E rifletto su questo:
penso che se un corpo
può, con esercizio,
acquistare tale forza di resistenza
da sopportare pugni e calci,
e non da un solo altro,
passare il giorno sotto il sole ardente
e sopra un’arena rovente
tutto bagnato del proprio sangue,
quanto più facilmente può risvegliarsi l’animo
in modo da reggere i colpi della fortuna?!

Tanti esercitano il corpo,
pochi lo spirito.

La presenza è fisica e mentale..

M.A.S.

Rispondi