∞Ω≡Α∞

1

” Dammi da bere” è una richiesta che, nella nostra parte di mondo frenetica e assopita, forse neanche più ai baristi viene fatta….più consueto prendersi da soli da bere…o ordinare un drink, uno spritz, un amaro…e poi un altro e un altro ancora…

“Dammi da bere” forse ancora qualche figlioletto lo dice alla mamma svegliandosi nel cuore della notte… e che scocciatura per la povera madre esser svegliata e alzarsi stanca a riempire il bicchiere…e poi la gioia di quel bimbetto soddisfatto che si riaddormenta lasciando tra le mani materne il bicchiere vuoto..

“Dammi da bere” è una richiesta che esprime un bisogno così essenziale e concreto, sete, semplicemente sete, comparsa al limite del viaggio, del sonno, della giornata..arsura, prosciugamento delle papille gustative per cause naturali, disparate, ignote.

“Dammi da bere” è un atto di umiltà, manifestazione di un incontro, di affidamento, di conoscenza, carica dell’aspettativa di ricezione e cura dall’esterno…è un uscire da se stessi per domandare la vita, lì dove la vita nella stanchezza, nella sete e nell’aridità dell’istante ha dimenticato il suo significato, il fine, la realizzazione.

Diamoci da bere, sarà meglio.

” dunque, stanco del viaggio, sedeva presso il pozzo. Era verso mezzogiorno  Arrivò intanto una donna ad attingere acqua. Le disse: «Dammi da bere» (…) 

“tu non hai un mezzo per attingere e il pozzo è profondo” (…) La donna intanto lasciò la brocca, andò in città.

Giovanni 4, 1 -53 

4 pensieri su “∞Ω≡Α∞

      1. Lo trovi su tantifilm. Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie a te per la risposta, e buona serata anche da parte mia! 🙂

Rispondi